Pollo all’ananas in stile cinese

pollo-ananas-verdure-babboartigiano (4)

Quando vivevo in Asia, andare a mangiare nei baracchini per strada era una delle cose che preferivo fare maggiormente, potevo mangiare cose ottime a un buon prezzo e avevo anche l’opportunità, rara al mondo di oggi, di potermi fermare ad osservare i passanti affaccendati ma gai, dai tratti così diversi da me, profondamente più poveri ma molto spesso più felici. Il bello di quella lentezza era che andando a mangiare avevo la possibilità di godere di un panorama e di un mondo che difficilmente riesco a scorgere nelle nostre grigie città, dove tutti pur essendo ugualmente affaccendati trovano raramente la voglia persino di salutarsi.

Uno dei piatti che adoravo mangiare e che mi cucinava una semplice signora cinese con la pelle incartapecorita dal sole e dall’aria aperta era il pollo all’ananas, cucinato alla svelta in un grosso wok nero, piazzato su un grande fornello sputa fuoco direttamente attaccato ad una bombola di propano che distava dalla grande bocca rovente neanche un metro.

Io non parlo cinese e la signora non parlava inglese ma in una frequentazione di alcuni mesi mi spiegò alcuni sui trucchi per cucinare, appresi inoltre che aveva diversi nipoti da diversi figli ed era lieta di servire da mangiare a gente come me che si interessava oltre a riempirsi la pancia. Il suo sorriso bacato, aveva infatti tutti i denti guasti in bocca, gli occhi sinceri con cui mi salutava mi sono rimasti nel cuore, può forse più quindi sedersi a mangiare con qualcuno o da qualcuno che mille trattati di pace. Può forse di più la ragionevolezza di un sorriso che fiumi di grandi e ampollose ma vuote parole.

Mancando sulle nostre tavole alcuni ingredienti fondamentali delle ricette come la dolce ma speziata erba limoncina di cui ignoro il nome, alcune salse segrete che la signora attingeva da sotto il banco con aria furtiva, questa è la ricetta rivisitata da me, occidentalizzata se vogliamo, di un pollo all’ananas in stile cinese.

Innanzitutto dobbiamo tagliare a piccoli pezzettini le carote, gli zucchini e un pezzo di peperone, dopo averli naturalmente lavati bene, e fare a pezzi altrettanto piccoli un cipollotto fresco.

pollo-ananas-verdure-babboartigiano (1)

Una volta preparata la base del nostro piatto composta principalmente da queste verdure accendiamo il nostro wok sul fornello più grande della nostra cucina, lasciamo che si scaldi bene e versiamo pochissimo olio di oliva, la ricetta originale ovviamente non comprende il nostro olio ma quello di semi, per praticità e bontà noi continuiamo a scegliere l’olio di casa nostra.

Quando l’olio sarà ben caldo versiamo partendo dalle carote la nostra verdura tagliata e dopo pochi minuti le zucchine, poi il peperone e solo alla fine il cipollotto, le carote naturalmente necessita di una cottura maggiore ed è per questo che le mettiamo a cuocere per prime.

Con un buon mestolo giriamo continuamente il nostro “battuto” in maniera che non si attacchi al wok, questo non dovrebbe accadere se lo abbiamo “sigillato” precedentemente con cura ma per non sbagliarsi continuiamo a girare spingendo le verdure sul bordo del wok facendole ricadere al centro con movimenti circolari.

Quando la cottura delle verdure sarà a buon punto, ricordiamoci che non devono essere completamente sfatte ma semplicemente croccanti, aggiungiamo un goccio di salsa di soia per insaporire e dare colore al piatto. Spostiamo quindi le verdure su un lato del wok e andiamo ad aggiungere il nostro pollo che nel frattempo avremo tagliato a tocchetti piccoli e regolari.

pollo-ananas-verdure-babboartigiano (2)

Una volta che avremmo messo a cuocere il nostro pollo non ci rimarrà altro da fare che continuare da prima a saltarlo da solo e poi solo in un secondo momento aggiungendo le verdure che avevamo precedentemente spostato da una parte della nostra pentola asiatica.

Quando il pollo sarà quasi cotto aggiustiamo di sale, se necessita, ma facciamo bene attenzione a non salare troppo dato che in precedenza abbiamo aggiunto la saporita salsa di soia, che naturalmente colora, ma nel frattempo può anche salare molto.

Ed eccoci arrivati al momento di aggiungere al nostro piatto il re della frutta esotica : l’ananas. Dopo averlo fatto a tocchetti possiamo a fine cottura aggiungerlo al nostro piatto continuandolo a mescolare per alcuni minuti fino a quando non si caramellerà un po’ a contatto con il sughetto della carne e della soia.

pollo-ananas-verdure-babboartigiano (3)

Pur essendo questo un piatto dal sapore particolare in cui dolce e salto si mescolano in maniera armonica in casa mia è sempre molto apprezzato, anche dal nanetto che di solito comincia a spelluzzicare prima l’ananas e poi a seguire finisce il resto.

Trovo che abituare i bambini ad assaggiare e a provare gusti diversi dalla nostra ottima ma canonica cucina italiana sia un bene, in un mondo globalizzato e sempre più frammisto la vera integrazione può nascere anche dalla tavola. Basta sedercisi con allegria.

Buon appetito!

pollo-ananas-verdure-babboartigiano (4)

Tags from the story
, , , ,
More from Giulio

Cinque pasti al giorno

Non è semplice. Non è davvero una cosa facile mettere insieme colazione,...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading Facebook Comments ...
Loading Disqus Comments ...

No Trackbacks.